05/07/2016

W L'INDIPENDENZA!!!


Oggi 5 luglio, Capo Verde celebra i 41 anni della propria indipendenza. Una data importante che vogliamo festeggiare con tutti gli amici capoverdiani e con un po' di storia. 
La data della scoperta delle isole è controversa. È opinione quasi unanime però che il merito sia da ascrivere ad Antonio da Noli, che vi giunse nel 1455. Gli fu infatti concessa come ricompensa l'isola di Santiago. Il popolamento dell'arcipelago, del tutto disabitato, ebbe inizio a partire dal 1461. Concesse come feudi a uomini di corte con ampi privilegi economici e giurisdizionali, richiesti per le condizioni ambientali particolarmente sfavorevoli, le isole si trasformarono in un centro di attività per la tratta degli schiavi provenienti dalla Guinea e solo nel sec. XIX, dopo l'abolizione della tratta (1834) e della schiavitù (1875), vennero create le prime piantagioni di cacao, caffè, zucchero ecc. Nello stesso tempo le isole divennero un importante scalo sulla rotta degli schiavi verso l'America Meridionale. Nel 1951 Capo Verde cambiò il proprio status e divenne provincia d'Oltremare. La lotta per l'indipendenza, condotta a stretto contatto con la Guinea-Bissau, di Capo Verde dal Portogallo fu condotta in particolare dal PAIGC, che, dopo aver ottenuto dal governo di Lisbona il riconoscimento dell'indipendenza della Guinea-Bissau nel 1974, concluse entro lo stesso anno un altro negoziato in virtù del quale il Capo Verde acquistò l'indipendenza: era il 5 luglio 1975. Alla presidenza della nuova Repubblica venne eletto Aristide Pereira, uno dei capi storici del PAIGC. Pereira fu rieletto nel 1981 e subito dopo decretò la separazione del Capo Verde dalla Repubblica “gemella” della Guinea-Bissau.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, tra cui quelli di profilazione (propri e di altri siti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
OK